728 x 90

“Basket in Messico” di Coach Lino Frattin – Cap. 5, Paese che vai…

“Basket in Messico” di Coach Lino Frattin – Cap. 5, Paese che vai…

Appunti di viaggio di Coach Lino Frattin e la sua esperienza nella Liga Nacional de Baloncesto Profesional alla guida del Club Correcaminos UAT, tra il 2016 e il 2017.
Capitoli precedenti: Cap. 1Cap. 2Cap. 3Cap. 4

Mi allontano brevemente dal basket. Quotidianamente noto alcune differenze tra il Messico e l’Italia. Ecco qualche esempio.

Auto: Tra le automobili, qui, il pick-up la fa da padrone. Auto americane di grande cilindrata, dai grandi consumi e dal grande bisogno di manutenzione! O le auto sono meticolosamente curate (poche) o sono in pessime condizioni, tanto che in Italia non potrebbero assolutamente circolare. Fari rotti, pneumatici usurati, marmitte rumorose e grandi fumi, sono cose normali.
Cinture di sicurezza, ed il casco per le motociclette sono obbligatori, ma nessuno li usa. Il carburante, per la maggior parte benzina, costa poco meno di 18 pesos al litro, equivalente a circa 0.77 €. In questa settimana ci sono state manifestazioni in piazza e discussioni parlamentari per l’avvenuto aumento del prezzo dei carburanti. Nel corso dell’anno ci sarà la liberalizzazione del loro prezzo.

Caffè: E’ da qualche giorno che mi domando come mai, qui in Messico, si beva principalmente il lungo caffè americano, stile Starbucks, invece dell’espresso. Eppure molti paesi vicini, come la Colombia, hanno grandi tradizioni in materia di caffè.

Polizia: Mi hanno detto che non sia molto sicuro, passeggiare per Ciudad Victoria dopo il tramonto. Il mio hotel è comunque distante dal centro , ma tendo ugualmente ad evitare passeggiate serali. Durante il giorno, è frequente vedere pick-up della Policia Federal e dell’esercito con agenti o soldati armati in assetto da combattimento in piedi sul retro. Ho anche visto una arma di grosso calibro fissata sul roll-bar del pick-up. Sfrecciano per incroci e strade, ma non li ho mai visti attivi a terra.

Pesos: Come sapete, il Peso è la moneta ufficiale del Messico. Il simbolo $ che comunemente si associa al dollaro USA, è in verità stato usato per la prima volta, proprio qui in Messico. Le banconote usate sono da 20, 50, 100, 200, 500 e 1000 $. Per quanto riguarda il cambio, 100$ equivalgono a circa 4 Euro. Una cosa che mi ha colpito è la particolarità della banconota da 20 e da 50 Pesos che presenta una finestra trasparente. E’ la prima volta che ne vedo.

Pesos, senza la “s”: Ho notato qui un gran numero di persone obese o seriamente sovrappeso. Anche ragazzi e ragazze giovani sono visibilmente con molti chilogrammi di troppo. Le onnipresenti catene di fast-food americane non sono le uniche responsabili, ma certamente non hanno contribuito alla salute dei messicani. Ho saputo che il Messico, ha recentemente superato gli Stati Uniti ed ha il poco prestigioso primato della nazione con la più grande percentuale (32%) di obesi al mondo. Mi dicono inoltre, che lo Stato di Tamaulipas, di cui Ciudad Victoria è la capitale, è quello con i maggiori problemi.

Musica: Con i confinanti Stati Uniti non molto lontani, prima di arrivare qui a Ciudad Victoria, pensavo di poter trovare anche molta musica country di cui sono appassionato. Con mia grande sorpresa invece, ho notato che TUTTE le stazioni radio trasmettono solo musica messicana o comunque latina. Penso comunque che nelle grandi città come Città del Messico o Monterrey la varietà sia più ampia. Per quanto riguarda invece specificatamente la musica country, dovrò aspettare le ultime due partite della stagione, che disputeremo a Mexicali, a nord, sul confine con la California.
Una peculiarità di quella città è che essendo a cavallo del confine, dalla parte messicana c’è Mexicali, (Mexico – California), da quella americana troviamo invece Calexico (California – Mexico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta