728 x 90

Campi Bisenzio: Landi e Ferri firmano la doppietta per la Zalf

Campi Bisenzio: Landi e Ferri firmano la doppietta per la Zalf

E’ stato un fine settimana straordinario per la Zalf Euromobil Désirée Fior quello che si era aperto ieri con la doppietta messa a segno alla Milano-Busseto e che si è chiuso quest’oggi con un’altra incredibile doppietta firmata da Marco Landi e Gregorio Ferri nella Coppa Lanciotto Ballerini di Campi Bisenzio (Fi).

Se a Busseto (Pr) i ragazzi di patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior si erano imposti allo sprint, in terra toscana Marco Landi e Gregorio Ferri hanno stupito tutti involandosi in coppia a 17 chilometri dalla conclusione e giungendo così in parata sul rettifilo d’arrivo. A completare la festa bianco-rosso-verde è stato il settimo posto del giovane Marco Frigo, bravo ad inserirsi nel primo drappello inseguitore e ad imbrigliarne la reazione.

“La vittoria di oggi ha offerto l’ennesima prova della compattezza e della coesione del nostro gruppo: Marco e Gregorio sono stati bravi ad inventarsi un epilogo diverso rispetto a quello che tutti si attendevano per questa gara. Siamo soddisfatti perchè con questo spirito potremo puntate ancora a fare centro in tante belle prove del calendario italiano” ha commentato il team manager Luciano Rui.

Gli alfieri della Zalf Euromobil Désirée Fior sono stati protagonisti anche nell’internazionale 71° Trofeo Piva di Col San Martino (Tv): nella prova che si è corsa sulle strade del prosecco sono stati Andrea Pietrobon e Matteo Zurlo ad inserirsi nella fuga a sei che ha determinato il vincitore di giornata. Dopo più di 80 chilometri passati in avanscoperta sotto lo sguardo attento di patron Gaspare Lucchetta i due ragazzi del team trevigiano sono stati costretti ad alzare bandiera bianca proprio nel finale di gara.

La Zalf Euromobil Désirée Fior tornerà in gara martedì a Castiglion Fibocchi (Ar) in occasione del tradizionale Trofeo Mario Zanchi.

Photo Credits: www.photors.it
Fonte: Ufficio Stampa – Zalf Euromobil Désirée Fior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta