728 x 90

Castellana Rugby: il racconto del weekend dell’8-9 dicembre

Castellana Rugby: il racconto del weekend dell’8-9 dicembre

TOUCH @ToccaRoma 2018
Super trasferta nella capitale per gli impavidi Tiki. Roma bella… torneo di più! La prima partita ci vede impegnati con gli Untouchable, purtroppo finisce con una sconfitta per 3-2. In vista della partita con i Dolomiti, si cercano dei cambiamenti riguardo le formazioni (donne centrali) e ne usciamo con un pareggio, ma poi, una volta presa la mano, riusciamo a vincere tutte le seguenti con Barbarians, Dragoni, Aquila e, per finire, l’ultimo scontro ci vede vincitori con i Black Devils. Il sole di Roma cala e il super terzo tempo ci attende per festeggiare! Complimenti a tutti, in primis alle donne che si sono messe in gioco e non hanno mai mollato, inoltre primo esordio per una delle nostre ultime atlete acquisite, Luisa, che ha dato il massimo conquistando pure la meta! Brave tutte, aldilà del risultato, si sono viste delle ottime giocate in campo, ottima difesa, ottimo clima e squadra! Daje raga!!!
AnnaChiara B.

UNDER 16: Castellana Rugby – Verona Rugby Junior
Risultato finale 7 a 7 (mete 1 – 1)
Oggi solamente poche parole, per fare i complimenti e dire bravi ai nostri ragazzi che hanno giocato come ha chiesto il coach prima della partita… con la testa e con il cuore che batte sotto lo stemma della maglia che indossano.
Hanno portato a casa un ottimo risultato contro i primi in classifica ed imbattuti fino ad ora.
Questa è la dimostrazione che questo gruppo può fare molto bene contro qualsiasi avversario, basta crederci e volerlo.
Orgogliosi di voi ragazzi, nessuno escluso.
Grazie anche a chi, dato il risultato in bilico fino alla fine, si è sacrificato per la squadra e non è sceso in campo… ma non dimenticate che tutti siete parimenti importanti per il TEAM.
Toghether
Everyone
Achives
More
Da segnalare oggi il debutto assoluto, con doveroso “battesimo del campo” nel tunnel schiaffeggiante a fine gara, per Nicolò e Alessio.
Man of the match: Mattia Ne.
Nicola B.

UNDER 18: Rugby Piave – Castellana Rugby
A dispetto delle ultime partite dove partiamo forte e passiamo in vantaggio nei primi minuti della partita, oggi con il Piave abbiamo la stessa determinazione a marcare, ma un intercetto all’interno dei 5 metri avversari permette al Piave di marcare senza difficoltà una meta, trasformata: 7-0.
Continuiamo a giocare con una buona intensità, ma siamo sterili in attacco, i nostri avversari arginano bene le nostre folate offensive e si ripropongono sempre in modo ordinato, costringendoci a giocare spesso nella nostra metà campo.
È da una ripartenza dai nostri 22 che concediamo al Piave la seconda meta, anch’ essa arriva da un calcio di liberazione sbagliato, meta non trasformata: 12-0.
Il secondo tempo comincia sulla falsariga del primo, con il Piave che preme in attacco, riusciamo però ad uscirne e riproporci nei loro 22 e a seguito di una maul avanzante da touche, marchiamo una meta, non trasformata (12-5).
Da questo punto in poi, il vuoto: non riusciamo più a giocare, gli errori di passaggio e di gioco sono molti e spesso dovuti a disattenzioni e superficialità, non usciamo dai nostri 22, e gli avversari allungano con altre due mete trasformate e un calcio di punizione. La partita finisce 29-5.
Una prestazione molto al di sotto delle nostre possibilità, frutto di una settimana dove i ragazzi si sono allenati con poca frequenza, purtroppo in questo sport il lavoro paga, e per raggiungere i risultati voluti in campo bisogna allenarsi.
Man of the match: Alessandro Bellù (per voglia e determinazione)
Ci aspetta l’ultima partita dell’anno solare con il Portogruaro in casa.
Luca B.

SENIORES: Castellana Rugby – Rugby Bassano (14-28)
Abbiamo perso svogliatamente la seconda partita di questo campionato contro un Bassano che si giocava l’obbiettivo prioritario della sua stagione… il passaggio alla fase promozione. L’aver perso ci può stare, ma il modo ci fa pensare che con la testa non siamo ancora pronti. A dire il vero, ci sono stati dei cambi per alcune assenze, ma questo non deve essere una scusante. Per tutta la settimana si percepiva un certo rilassamento, non si vedeva la giusta tensione… e puntualmente è maturata la sconfitta quasi come una liberazione.
Già dalla prima azione del Bassano, si era intravisto che qualcosa era rimasto in spogliatoio, e al 14′ arrivava la prima meta del Bassano trasformata… era la seconda volta quest’anno che iniziavamo in svantaggio, l’altra è stata con il Belluno (perso). Al 25′ una nostra timida reazione ci portava alla parità con meta di Gazzola trasf. Rampado. Poco dopo, a seguito di una delle poche occasioni create, Babolin A. segnava la meta del momentaneo vantaggio, trasf. Rampado (primo tempo 14-7).
Secondo tempo. E qui abbiamo tirato i remi in barca, cercando di gestire la partita… Il Bassano ha iniziato a prendere il controllo della situazione, iniziando a dominare in chiusa e disturbando parecchio la nostra touche. Il possesso di palla è stato quasi costantemente in loro possesso, la loro mischia ha preso nettamente il sopravvento e sono arrivate le altre tre mete meritate… al 62′, al 70′ e all’80’, tutte trasformate.
Domenica tra le mura amiche arriva il Monselice. All’andata era riuscito a crearci dei problemi, sono avversari che non mollano mai, e quindi da non sottovalutare. Il divario tecnico non è in discussione, però lo si deve sempre dimostrare sul campo.
La formazione: Rampado, Gasparini, Pandocchi, Babolin A., Fornarolo, Brion, Milan, Ciatto, Babolin G., Bulla, Pellizzari, Dallan, Gazzola, Zordan, Dalla Pozza. In panchina: Cappelletto, Faganello, Reffo, Scquizzato, Gallo G., Conte, Civiero.
Giovanni C.

Fonte: Castellana Rugby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta