728 x 90

Castellana Rugby, il resoconto dell’ultimo weekend di gare

Castellana Rugby, il resoconto dell’ultimo weekend di gare

MINIRUGBY: Raggruppamento a Bassano del Grappa
Under 8
Un bel venticello fresco ci accoglie a Bassano… i nostri galletti si presentano un po’ assonnati. Con una sola formazione, visti i molti assenti, ci confrontiamo con Bassano/1 e 2, Mirano/1 e 2 e Valdobbiadene. Nella prima partita non c’è storia: perdiamo contro una delle squadre di Bassano, probabilmente sono ancora convinti di essere a casa, al calduccio, sotto le coperte…
Allora diamo una buona dose di “sbranina” e poi scende in campo una squadra completamente diversa che lotta palla su palla e si sostiene. Finalmente nelle altre tre partite dimostrano tutta la grinta che hanno. Ogni partita vediamo grandi miglioramenti da parte di tutti. Senza nulla togliere agli altri, da segnalare la prestazione della nostra guerriera Vittoria. Oggi più che mai orgogliosi di voi galletti Under 8! Continuate così!
Luca B.

Under 10
Oggi ci rechiamo presso Bassano per il nostro raggruppamento domenicale, affrontiamo i padroni di casa, il Mirano ed il Valdobbiadene.
Come anticipato nello scorso resoconto il nostro focus per il proseguo della stagione sarà il “giro palla”, la ricerca degli spazi ed il sostegno, quindi abbiamo chiesto ai nostri di privilegiare questi aspetti.
La prima partita, forse anche per la fame di “meta”, si è incanalata in una serie di sfide personali -che comunque hanno portato alla meritata vittoria – che hanno saziato i nostri “piccoli cannibali”.
Le altre partite hanno evidenziato una maggior ricerca del gioco, stimolando la ricerca dei compagni ed un affiatamento crescente sfociato poi in altrettante meritate vittorie.
Bravi i nostri piccoli eroi che, anche a dispetto della propria incolumità (vedi campo da gioco simile a carta vetrata), hanno onorato al meglio gli impegni.
La strada è ancora lunga, ma il solco è tracciato.
Ismaele Z. e Giuseppe C.

Under 12
Eccoci qui a Bassano, noi rugbisti castellani pronti all’appello dinanzi ai nostri sfidanti: Bassano, Mirano, Petrarca e Valdobbiadene. Tutta la ciurma presente… ragazzi, genitori e coach. Comincia la prima partita contro il Mirano dove portiamo a casa un pareggio, con il Bassano e Petrarca purtroppo nulla da fare: ci asfaltano, dovuto anche in parte al fatto di corporatura diverse…comunque abbiamo sofferto e non sviluppato un gioco come sappiamo fare e ci distingue. Con il Valdobbiadene vinta… i ragazzi hanno voluto dimostrare che esistono e ci sono! Qualche infortunato nel gioco (Silvio, Giovanni e Nicolò)… ma comunque presenti e volenterosi di sostenere la squadra chi da fuori e chi ha voluto rientrare in campo anche solo 5 minuti. Questo è quello che vogliamo, lavoro sicuramente ce n’é da fare, ma se i ragazzi rispondono così, con questo spirito di squadra… la parte grossa è fatta; ora sta a noi farli crescere… comunque quando escono dal campo magari arrabbiati, ma dopo poco contenti… a noi basta: ricordiamoci, sono ragazzi e se si divertono e stanno bene assieme… abbiamo vinto comunque! E come loro, anche i genitori: se facciamo team è comunque una gran bella domenica!
Marco C.

UNDER 14: Castellana Rugby – Rugby Badia (12-80)
Un’altra prestazione deludente dei nostri U14, il Badia dopo pochi minuti va liberamente in meta e purtroppo sarà così per il resto dell’incontro. 
Verso fine partita ci sono state delle azioni da parte nostra che hanno avuto esito positivo, ma è troppo poco per essere soddisfatti.
I problemi non si risolvono se non si affrontano, o ancor peggio se si pretende che i propri compagni li risolvano. Non ci sono più scuse, se si vuole giocare a rugby bisogna impegnarsi.
Paolo A.

UNDER 16: Castellana Rugby – Asolo Rugby Club (14-22)
Purtroppo sconfitta preventivata, e puntualmente arrivata. Durante la settimana le presenze agli allenamenti erano calate paurosamente, causa recupero da infortuni o malanni di stagione. Non cerchiamo di nasconderci dietro alle solite scuse, però la situazione oggi ci vedeva costretti a concedere agli avversari ben 12 assenze. L’ Asolo ha vinto meritatamente, ha fatto la sua partita, anche approfittando di molti nostri errori in alcune fasi di gioco importanti. Cosa ci è mancato oggi? Due cose essenziali per poter giocare… prima di tutto il placcaggio (non è pensabile voler difendere a rugby rifiutando il placcaggio più o meno ortodosso), secondo punto altrettanto importante è stato il sostegno perennemente in ritardo sui punti di incontro (numerosi palloni persi per tenuto o contro-ruck). Nonostante tutto non è stata una brutta prestazione, è stato possibile vedere la crescita costante di chi non manca un allenamento, e la voglia di riscatto del gruppo dopo un primo tempo (0-10) un po’ addormentato. Alle due mete dell’Asolo, i ragazzi hanno ripreso il secondo tempo andando subito in meta con Matteo (e trasformazione di Juri), una palla persa in attacco nei 22 ci sorprendeva e consentiva agli avversari di allungare sul 7-15. È seguito un periodo di fasi alterne:  Filippo B. di potenza sfondava la difesa schiacciando in meta (più trasformazione di Juri), poi altra palla persa e l’Asolo rispondeva con la meta del 22-14 finale. Bravi i nostri avversari, a noi il rammarico di non aver potuto schierare la miglior formazione.
Ora bisogna guardare avanti per preparare bene la prossima con il Feltre , dove speriamo di recuperare qualcuno almeno per rinforzare la panchina. Un plauso ai ragazzi che si sono resi disponibili per la panchina, anche se in condizioni molto precarie, che hanno consentito di portare a termine la partita… senza penalità.
MoM : Filippo A.
Giovanni C.

1st XV: Rugby Feltre – Castellana Rugby (3-39)
Si riteneva insidiosa questa partita, si temeva particolarmente un cn lato rispetta la generosa voglia di giocare dei ragazzi del Feltre, mentre dall’altra evidenziava una certa sufficienza dei nostri che non sembravano trovare il bandolo della matassa.
Passava in vantaggio il Feltre con un c.p., rispondeva Rampado 3-3. Quasi alla fine del tempo, Fornarolo concludeva in meta una sua guizzante iniziativa personale, trasformata da Rampado. Il secondo tempo ha visto salire in cattedra la mischia della Castellana, che a tratti è stata devastante sia in chiusa che in drive avanzante da touche. Al 45′ meta di Ciatto, al 51′ meta di Cavinato, al 60′ meta di Perin sulla bandierina. Al 70′ altro drive e meta di Ciatto, con trasformazione di Rampado. Al 77′ meta del giovane Scapin (trasf. Rampado) per il 39 a 3 finale.
Vittoria importante per il gruppo e anche per la classifica che, vista la concomitante e inaspettata sconfitta del San Donà, ci vede provvisoriamente in testa. Il campionato è ancora lungo, nulla è ancora stabilito, l’esperienza dello scorso anno ci deve far restare con i piedi ben saldi a terra e pensare partita dopo partita, solo alla fine vedremo dove saremo arrivati.
La formazione:
Rampado, Perin (Brion), Fornarolo, Pellizzari, Conte (Gasparini), Pandocchi, Milan (Scapin), Ciatto, Babolin G., Faganello (Gallo), Cavinato, Dallan, Simionato (Dalla Pozza), Zordan (Scquizzato).
Giovanni C.

Fonte: Castellana Rugby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta