728 x 90

Castellana Rugby: la prima squadra vince e si mantiene al comando

Castellana Rugby: la prima squadra vince e si mantiene al comando

UNDER 14: Paese – Castellana (32-55)
Si gioca oggi sul campo ufficiale del Paese: un campo così morbido e verde era un da pezzo che non si vedeva! La temperatura molto calda e un Paese fisicamente strutturato ci mette un pochino in apprensione. Spetta ai giocatori di entrambe le società dimostrare cosa hanno imparato in questa stagione oramai giunta al termine.
Si nota che la differenza di età è determinate durante la partita: i ragazzi più grandi mettono in difficoltà i ragazzini del 2005.
Entrambe le formazioni muovono bene la palla e l’avanzamento c’è sempre.
Vinciamo quest’incontro riuscendo a far bene in tutte le fasi di gioco dando la possibilità ai nostri ragazzi veloci di poter dimostrare le loro doti di corsa. Bravi questi atleti.
Franco G.

UNDER 18: Pasian di Prato – Castellana (14-55)
Oggi a Pasian di Prato ci aspetta un impianto bellissimo.
Arriviamo tirati con i numeri, portando in panchina pure gli infortunati per riuscire a fare il numero necessario (ringraziamo Andrea T. che si è reso disponibile negli ultimi minuti!).
I nostri avversari si impegnano al massimo per tenerci testa, ma è evidente già dai primi minuti che il nostro gioco e le nostre doti atletiche (velocità) sono superiori e i gialloblù varcano la linea di meta più volte con diversi giocatori. Ne usciamo comunque malconci (causa problemi muscolari)…
Franco G.

Tabellino
Primo tempo
4’ meta Smania M. 0-5
8’ meta Trinco J. 0-10
19’ meta Omega S. 0-15
28’ meta Pasian tr 7-15
38’ meta Trinco J. tr Filippetto L. 7-22
Secondo tempo
1’ meta Trevisan L. tr Filippetto L. 7-29
10’ meta Pasian tr 14-29
15’ meta Trinco J. 14-36
20’ meta Civiero R. tr Filippetto L. 14-43
36’ meta Scapin M. 14-48
39’ meta Smania M. tr Trinco J. 14-55

1st XV: Fiumicello – Castellana (17-33)
La partita che speravo di non vedere e che invece è stata proprio come immaginavo. Loro non avevano nulla da perdere, hanno giocato liberi da condizionamenti, mantenendo per lunghi tratti il pallino del gioco, i nostri invece, con la testa a Verona, non sono riusciti a giocare come sanno, frenati dalla tensione accumulata in questo mese terribile di aprile, che ci ha visto raggiungere la vetta della classifica, ma ha anche rimandato il discorso promozione nella partita da “dentro o fuori“ del prossimo 6 maggio. Ritornando alla gara, una menzione particolare penso la meritino due ragazzi: uno è Luca Crosato che ha innalzalzato una barriera difensiva commovente, con una serie di placcaggi non quantificabili, e l’altro è il capitano Manu che si è preso sulle spalle la squadra realizzando quattro mete, due per tempo, proprio nei momenti cruciali della partita, dando un po’ di tranquillita’ ai compagni.

Tabellino: primo tempo, al 5’ meta n.t. del Fiumicello, al 10’ meta di Ciatto tr. Pandocchi, al 14’ meta di Ciatto n.t., secondo tempo, 5’ meta di Fornarolo tr. Pandocchi, al 14’ meta del Fiumicello n.t., al 29’ meta del Fiumicello tr., al 31’ meta di Ciatto tr. Rampado F., al 38’ meta di Ciatto tr Rampado F..

Formazione: Pandocchi, Galasso, Pellizzari, Crosato, Brion, Conte (Rampado F.), Milan (Fornarolo), Ciatto, Rampado T. (Babolin G.), Faganello (Policriti), Dallan, Stocco, Reffo (Zordan), Simioni (dalla Pozza), Santi (Bragagnolo). E ora? L’adrenalina sale… domenica prossima non oso immaginare il tipo di partita che ne verrà fuori. Certamente dovremo mantenere la famosa “ calma e gesso” ed essere lucidi fino al fischio finale. La tensione c’è, l’avranno anche gli avversari e vincerà chi avrà saputo gestirla al meglio. Una cosa è certa, al di là del risultato finale, il gruppo è formato da un gruppo di ragazzi eccezionali, merito di Pietro aver saputo tirare fuori il meglio… ragazzi, molti dei quali ho avuto la fortuna di seguire in questi anni a Castelfranco, che per la prima volta si trovano ad affrontare un momento importante della propria storia… come uomini e con degli amici accanto.
Giovanni C.

Fonte: Castellana Rugby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta