728 x 90

Giorgione Calcio battuto in casa dal Cornuda Crocetta

Giorgione Calcio battuto in casa dal Cornuda Crocetta

Giorgione – Cornudacrocetta 0–1
Al termine di una partita brutta e mal giocata da entrambe le contendenti, alla fine dei 90 minuti, non ha vinto la squadra migliore, o la manco peggio, ma senza togliere niente a nessuno… forse, la più fortunata!
Giornata fredda che non ha disatteso le previsioni meteo, al comunale dopo la pausa di domenica scorsa scendono in campo un Giorgione in cerca di riscatto e la cenerentola del girone: il CornudaCrocetta 1920.

Avvio vivace del Giorgione che prova da subito (anche senza una logica chiara) ad imporre il proprio gioco agli avversari, ma è il Cornuda che fa la prima vera azione da gol della partita, con Deon che al termine di un’azione personale s’invola nella fascia sino a fondo campo da dove fa partire un insidioso rasoterra alla volta dell’area, bravo Bheirache ad intuire e spazzare via la palla.
Passano dieci minuti e il direttore di gara assegna un rigore al CornudaCrocetta per un doppio fallo di mano in area di rigore, superbo ancora una volta Bevilacqua che respinge prima il rigore e dopo la ribattuta deviando il pallone in calcio d’angolo.
Al 22’ arriva la risposta del Giorgione, con Paganin che dalla trequarti ruba palla e lancia Podgorica in contropiede, ma l’attaccante Rossostellato entrato in area angola troppo il tiro sprecando la prima vera occasione per il Giorgione.
Alla mezz’ora ci riprova Podgorica con un colpo di testa che Pazzaia non ha problemi a parare.

All’inizio della ripresa arriva il gol del CornudaCrocetta, dagli sviluppi di un calcio d’angolo parte uno spiovente in area, Bevilacqua esce e chiama la palla indecisione dei nostri difensori e bravo Rosin a crederci e a colpire di testa un pallone che fiaccamente va in rete e getta nel panico il comunale.
Per attendere la risposta del Giorgione, bisogna aspettare il 25’ con Cecchin che sa sfruttare un bel assist di Podgorica e dal limite dell’area calcia a rete, ma Pazzaia respinge.
Ultimi fraseggi di gioco con l’assalto alla porta avversaria da parte dei nostri ragazzi, ma il risultato non cambia e il triplice fischio dell’arbitro consegna la prima vittoria della stagione al CornudaCrocetta, un risultato che non cambia più di tanto la situazione in classifica degli uomini di Tommasi, ma che da un bruttissimo risveglio ai nostri sogni di play-off.

Nell’ultima domenica di Febbraio davanti al suo pubblico, il Giorgione mette sul piatto una brutta partita costellata di errori banali, dov’è totalmente mancato il dialogo tra i vari reparti, le poche giocate positive di oggi sono giunte da giocate personali, totalmente assente il gioco di squadra dove le idee hanno latitato.
Una gara che ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi Rossostellati, quello che fa male è il vedere una squadra senza un’identità, che di fronte ad un avversario tutt’altro che irresistibile ha buttato al vento tre punti fondamentali per la nostra rincorsa ai play-off.
Nonostante ciò ormai come recita un noto proverbio: “E’ inutile piangere sul latte versato”, quindi rinnoviamo la nostra fiducia nei nostri ragazzi e nei loro preparatori e anche nell’ora più buio non possiamo esimerci dal gridare ancora una volta FORZA GIORGIONE.

Fonte: www.giorgionecalcio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta