728 x 90

Golf: a Ghilardi e De Martini il 5° Trofeo Città di Castelfranco

Golf: a Ghilardi e De Martini il 5° Trofeo Città di Castelfranco

Una edizione spettacolare, la quinta, per il trofeo Città di Castelfranco, gara su 54 buche patrocinata Fig, che si è svolta dal 30 ottobre al 1° novembre sulle 18 buche del circolo di Ca’ Amata. Alla fine hanno vinto i favoriti, Alessandro Ghilardi dei Colli di Bergamo in campo maschile e Erika De Martini in campo femminile. Ghilardi, numero 47 del ranking ha concluso la gara con 209 colpi – 4 (69,68,72), mantenendo la testa dall’inizio alla fine, tallonato dalla sorpresa del torneo rappresentata dal portacolori di Ca’ Amata, Jan Jacopo Pasquetti, 243 del ranking, classificatosi secondo con 212 colpi – 1 (69,73,70). Terzo l’austriaco Florian Thuller con 213 par (70,70,73).

In campo femminile Erika De Martini ha chiuso con 207 colpi -6 (67,70,70) giocando sempre sotto il par del campo. Seconda Giulia Foresta 213 colpi par (69,72,72), terza classificata, ad un passo dal podio, Matilde Partele 214 colpi + 1 (71,73,70) promettente portacolori di Ca’ Amata.

Naturalmente si giocava scratch su un campo par 71 che ha messo a dura prova i partecipanti. Moltissimi gli iscritti da tutta Italia, ma alla fine ne sono stati ammessi 66 in campo maschile e 24 in quello femminile. Dopo le prime due giornate il taglio ne ha lasciato in campo 45 tra i maschi e 19 tra le femmine.
Grande soddisfazione per il successo di questa quinta edizione, anche per la qualità dei partecipanti che, nel pieno rispetto delle norme anti Covid, hanno dovuto rinunciare alla possibilità di farsi accompagnare da un caddy.
Durante la premiazione condotta da Gianni Bregolin con l’intervento di Dolores Bernardi, vicepresidente del Ca’ Amata, sono stati ringraziati gli sponsor: l’Hotel Fior e il ristorante del golf che hanno messo in palio bellissimi premi e hanno deliziato i partecipanti con una ricca buvette durante i tre giorni di gara, quindi molino e pastificio Sgambaro che ha messo in palio una ricca selezione dei suoi prodotti e ha offerto a tutti i partecipanti una confezione di pasta.

Un particolare ringraziamento per il direttore del torneo, Mariano Albarella e gli arbitri Mauro Toigo e Paolo Remonato ben supportati dagli osservatori Lorenzo Bortolato e Tiziana Marcon. Presente anche uno staff medico composto da Fernando Gaion, Vito Strollo ed Eros Travagli ai quali va tutto il nostro grazie per la gentile collaborazione. Apprezzato particolarmente il lavoro di tutto lo staff del Ca’ Amata, da greenkeeper e giardinieri per le ottime condizioni del campo e il personale della segreteria che si è impegnato nell’organizzare l’importante evento nel miglior modo possibile e accogliendo sempre con un sorriso tutti i partecipanti. Da sottolineare infine come ogni momento della manifestazione si sia svolto nel pieno rispetto di tutte le norme anti Covid.

Fonte: Golf Club Cà Amata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta