728 x 90

Karate: Mattia Busato per la quinta volta Campione d’Italia Assoluto!

Karate: Mattia Busato per la quinta volta Campione d’Italia Assoluto!

Mattia Busato, atleta di Castelfranco Veneto sponsorizzato dalla Germinal Bio e dalla Ormesani Trasporti, cresciuto nel Karate Castelfranco e in forze da ormai due anni al Gruppo Sportivo Olimpico dell’Esercito, ottiene una grande e prestigiosa conferma.
Sabato ad Asti si sono tenuti infatti i Campionati Italiani Assoluti di Karate, specialità Kata (forma), che tra l’altro a Tokyo 2020 sarà una specialità olimpica.

Mattia è campione in carica, e per regolamento farà sette turni e quindi sette kata. Al primo affronta Delle Ponti della Metropolitan (Puglia), al secondo turno batte Serra del Centro Karate Zaccaro (Basilicata), al terzo trova Vendemmia della Accademia Karate Union (Campania), al quarto c’è Sembinelli della Master Rapid (Lombardia), attuale campione italiano under 21. Busato vince anche questo turno, e al quinto trova Ghinami dell’Atletic Karate (Friuli), aggiudicandosi l’incontro con un netto 5 a 0, come i precedenti quattro.

In semifinale trova l’amico, compagno di squadra e di Nazionale Alessandro Iodice, Mattia esegue un ottimo e difficile Unsu, mentre Iodice esegue un ottimo Gankaku: il verdetto vede Busato vincitore per 4 a 1, un giudizio che gli vale l’accesso in finale.
Qui trova l’avversario del 2018, Gabriele Petroni della Master Rapid. Petroni porta il kata Gankaku (kata molto complesso e quindi di solito vincente), mentre Mattia esegue magistralmente il Sansai, un kata da poco inserito nella lista delle forme praticabili in gara, molto complesso e diverso dai normali kata shotokan, lo stile a cui è più abituato.
L’atleta castellano vince nettamente la finale, e guadagna quindi l’oro ottenendo il suo quinto titolo assoluto.

In gara per Castelfranco anche Enrico Pizziolo, Veronica Barichello e Giovanni Trentin: quest’ultimo supera due turni, perde poi al terzo e non si qualifica.

Mattia Busato, in gara per il GSO Esercito, è in piena corsa per le Olimpiadi di Tokyo e ad oggi è quinto nello standing olimpico, quindi in ottima posizione per la qualificazione alle Olimpiadi 2020. Con quello di questo weekend sono in realtà 12 i titoli Italiani conseguiti da Mattia, se si considerano anche i campionati italiani giovanili ed universitari, a cui vanno aggiunte molte medaglie internazionali di prestigio: in particolare il bronzo a squadre nel 2016, e il bronzo individuale ottenuto di recente ai Mondiali di Madrid 2018.

Fonte: Sport Target ASD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta