728 x 90

Giorgione Calcio: Che festa!

Giorgione Calcio: Che festa!

GIORGIONE – Eclisse Carenipievigina 4 – 2

Con una splendida vittoria i nostri ragazzi della prima squadra chiudono nel migliore dei modi una giornata speciale.
Una domenica veramente diversa, quella che ieri ha accolto i tanti tifosi castellani, che già dal primissimo pomeriggio iniziano a gremire lo stadio. Per un giorno la società apre le sue porte alla città per presentare tutte le varie squadre che compongono l’universo Giorgione Calcio. Per un’ora la festa dilaga al comunale dove gli applausi accolgono e accompagnano le varie squadre che ordinatamente sfilano davanti ad un foltissimo pubblico.

Finita la rappresentazione delle squadre, la festa continua con la sesta partita di Campionato che vede scendere al comunale l’Eclisse Carenipievigina.

Partita da subito vibrante e vivace, ad aprire le marcature ci pensa al 6’ minuto del primo tempo Podgorica che , con una bella girata in area di rigore avversaria , scaglia la palla in porta alle spalle di un basito Sartorello, ma la festa dura poco, appena un minuto dopo Zanetti a pochi passi dalla nostra porta con un destro trafigge Bevilacqua e ammutolisce il comunale; uno a uno e tutto da rifare.

Pronta la risposta rossostellata con Volpato che al 13’ pt. mostra tutta la sua classe con un gran tiro che vola di poco sopra la traversa, ancora Giorgione due minuti dopo con un bel tiro di Mioni che Sartorello è bravo ad intercettare; viene fuori l’Eclisse con una bella azione di Canzian che fa filtrare un passaggio per Janko che da posizione favorevole svirgola, fasi di gioco concitate dove entrambe le squadre non si risparmiano, altra bella azione per l’Eclisse P. ma è bravo Bevilacqua a mettere una toppa.

Riprende l’iniziativa il Giorgione, alla mezz’ora Mioni da fondo campo fa partire un cross al bacio per Volpato che pressato da due difensori in area sfiora di poco la palla, capovolgimento di fronte, con l’Eclisse che in contropiede si rende pericolosa sempre con Zanetti , oggi autentica spina nel fianco per i nostri ragazzi, che si presenta in area; il goal sarebbe certo se il Giorgione tra i pali non avesse un portiere del calibro di Bevilacqua che compie il miracolo con una strepitosa parata degna di un campione, ancora Eclisse al 36’ con un gran tiro di De Zotti fuori di poco.
Ma il meglio arriva sul finire del primo tempo, Peron (classe 00) uno dei giocatori più giovani in campo, senza esitazione al 39’ intercetta una palla al limite dell’area avversaria e senza pensarci due volte fa partire un gran sinistro che va a infilarsi nell’angolo dx della porta difesa da Sartorello che intuisce ma non ci arriva.

Sul finire del primo primo tempo l’Eclisse sfiora di nuovo il pareggio con un bel tiro di De Zotti, ma la situazione non cambia e si va al riposo con il Giorgione che conduce per due reti a una.

Inizio del secondo tempo con l’assalto degli ospiti che si buttano da subito in avanti alla ricerca del goal del pareggio, che arriva al 20′ del secondo tempo in una maniera alquanto rocambolesca, De Zotti in area è bravo a sfruttare un’incomprensione della difesa rosso stellata e a beffare Bevilacqua.

Pronta la risposta del Giorgione, che comincia a prendere coraggio e ad uscire dalla propria metà campo, al 33’ del st. dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Bianchi supera tutti e fa esplodere il comunale segnando il terzo goal.

Le ultime speranze di pareggio degli ospiti, vengono spente in maniera definitiva dal capolavoro di Bianchi che in un’azione personale passa palla al piede tutta la metà campo avversaria con una maestria assoluta salta due avversari e fa secco Sartorello con un tiro di sinistro a fil di palo, 10 e lode e quattro a due per il Giorgione.

Il dado a questo punto è tratto e a far esplodere la festa in campo e sugli spalti ci pensa il triplice fischio finale del direttore di gara che manda tutte e due le formazioni negli spogliatoi.

Fonte: http://www.giorgionecalcio.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Cancella risposta